home
 
 | 

MAE stanzia 4 mln di Euro per Gaza, fondi gestiti da Cooperazione Gerusalemme

Il Ministero degli Affari Esteri ha stanziato un fondo d’emergenza di quattro milioni di euro per la Striscia di Gaza, destinati alla realizzazione di progetti sanitari, idrici, agricoli e sociali. Il budget, gestito dalla Cooperazione italiana di Gerusalemme, anche tramite le Ong, verra' utilizzato per far fronte ai bisogni di una popolazione ancora profondamente colpita dagli effetti dell'operazione 'Piombo Fuso'. 
“I settori di intervento per la Striscia di Gaza riguarderanno la riabilitazione dei servizi essenziali con impatto sulla salute, la sicurezza alimentare, l’ambiente e le risorse idriche. – spiega il Direttore dell’ufficio di Cooperazione di Gerusalemme, Gianandrea Sandri – Inoltre saranno eseguiti progetti a carattere sociale per il sostegno ai minori, l’assistenza post-trauma in seguito ai danni psicologici subiti durante il conflitto". I progetti, fanno sapere gli esperti della Cooperazione, partiranno tra meta’ novembre e dicembre di quest’anno: delle venticinque Ong che hanno presentato iniziative di emergenza, ne verranno selezionate una decina per la realizzazione di altrettanti progetti. “Stiamo celermente affrontando la fase iniziale di raccolta e valutazione delle proposte progettuali- spiega il responsabile del settore Emergenza della Cooperazione di Gerusalemme, Gian Pietro Testolin- per organizzare la fase esecutiva entro il mese di dicembre 2009”. La Cooperazione italiana e' gia' intervenuta nella Striscia di Gaza subito dopo le operazioni militari del dicembre scorso, stanziando un budget di emergenza di 3,9 milioni di euro per soccorrere la popolazione palestinese.