home
 
 | 

Gerusalemme: est ed ovest si accendono per i festival di cinema e musica

Gerusalemme: est ed ovest si accendono per i festival di cinema e musica Cinema, documentari, musica e concerti all’aperto: al via a Gerusalemme due eventi culturali di diversa matrice, entrambi noti a livello internazionale. Dal 9 al 18 luglio la Citta’ Santa ospita alla Cinematheque il Jerusalem Film festival; mentre dal 20 al 29 luglio sara’ la volta ad est del Jerusalem Festival, manifestazione di musica e concerti nei giardini del Tombs of the Kings.

Il film israeliano A matter of Size, di Sharon Maymon ed Erez Tadmor ha aperto il 9 luglio il gala’ inaugurale del Film Festival giunto alla sua ventiseiesima edizione. Oltre 150 titoli tra film, documentari e cortometraggi in gara, tra i quali spiccano The Dust of Time del regista greco Theo Angelopoulos e The time that remains, di Elia Suleiman. Nove le categorie in concorso, ricca di titoli la sezione ‘In the spirit of freedom’, dedicata ai diritti umani. Si va da Yodok Stories, una coproduzione norvegese-polacca in programma il 12 e il 17 luglio, a Stories on Human Rights, composizione di 22 cortometraggi di diversi paesi, in programma 14 e 17 luglio. I due film italiani proiettati nella categoria Panorama sono fuori concorso: Vincere di Marco Bellocchio e Pranzo di Ferragosto di Gianni Di Gregorio. Alla manifestazione culturale del Jerusalem Festival, invece, nella parte araba di Gerusalemme, si esibiranno gruppi musicali etnici, come il francese Chico and The Gypsies, in apertura il 20 luglio e il Palestinese Scatsta sul palco il 23 luglio. La band italiana Giovani Fiati Reggini Wind Orchestra si esibisce il 28 del mese, mentre chiude il Festival il Palestinese The Oriental Music Ensemble dell’Edward Said National Conservatory of Music.