home
 
 | 

5 settembre 2016: “START UP PALESTINE”: RAGGIUNTA QUOTA MILLE PRESTITI A SOSTEGNO DELLA MICRO-IMPRENDITORIA PALESTINESE

In soli sei mesi dall’attivazione della linea di credito dell’iniziativa “Start Up Palestine” (AID n. 10114) – avvenuta a febbraio 2016 - sono stati erogati mille prestiti, per un totale di sette milioni di Euro, a sostegno di micro e piccole imprese palestinesi.
I prestiti, concessi da cinque istituti di microfinanza locali (Faten, Acad, Asala, Vitas e Al Ibdaa) a un tasso agevolato rispetto a quello di mercato, hanno permesso di sostenere l’imprenditoria delle donne (50% dei beneficiari), giovanile (40% dei beneficiari) e dei rifugiati (12% dei beneficiari), favorendo in particolare le comunità rurali (più del 60% dei prestiti) e micro-business attivi nel settore agricolo (30% dei prestiti). A livello di distribuzione geografica, più di un prestito su cinque è stato concesso nella Striscia di Gaza.
Nel corso delle prossime settimane, il Palestinian Fund for Employment and Social Protection e il Ministero delle Finanze e della Pianificazione, partner locali nell’implementazione dell’iniziativa “Start Up Palestine”, richiederanno la seconda rata della linea di credito, pari a ulteriori sette milioni di Euro: un vero e proprio “raddoppio” dell’impegno italiano a sostegno di coloro che fino a oggi, sono rimasti ai margini della vita economica in Palestina.