home
 
 | 

10114 START-UP PALESTINE – Strumenti finanziari e Assistenza Tecnica per promuovere l’occupazione e la generazione di reddito in Palestina

Valore: 
1.800.000,00 Euro a Dono e 20.000.000,00 Euro a Credito
Data di avvio: 
2014
Durata: 
32 anni (credito di aiuto) e 3 anni (assistenza tecnica)
Stato: 
Ongoing
Sector: 
Economic Development
Partner: 
  • Ministero delle Finanze
  • Palestinian Fund for Employment and Social Protection (Ministero del Lavoro)
Ente Realizzatore: 
DGCS
Canale: 
Bilateral
Luogo: 
Palestina
Obiettivi: 

Il Programma intende contribuire a :

  • Ridurre i livelli di disoccupazione in Palestina;
  • Sostenere la generazione di reddito, con particolare rilievo al lavoro giovanile e femminile, lavorando prioritariamente nel settore agricolo e sostenendo la nascita di microimprese e l’accesso al credito per le categorie più svantaggiate della popolazione palestinese.

A questo proposito sono stati concepiti diversi strumenti finanziari, a valere sulla componente a credito d’aiuto, da attivare progressivamente nel corso della realizzazione dell’iniziativa. Gli strumenti finanziari saranno coadiuvati inoltre da interventi di assistenza diretta ai beneficiari (finanziati sulla componente a dono) ed ai soggetti intermedi che dovranno erogare i fondi a valere sul credito d’aiuto. Si prevede in particolare il rafforzamento del Palestinian Fund for Employment and Social Protection (PFESP) e delle Cooperative di Credito e Risparmio (CASC) al fine di strutturare i soggetti che maggiormente offrono liquidità alle fasce più svantaggiate della popolazione palestinese.
 
L’iniziativa prevede due componenti:  

  • Un credito d’aiuto di 20 milioni di Euro;
  • Un finanziamento a dono di 1.8 milioni di Euro, di cui 700.000 Euro a supporto del bilancio dell’Autorità Nazionale Palestinese (ex art. 15).
Risultati Attesi: 
  • Migliorare la capacità del PFESP di offrire, direttamente e indirettamente, strumenti finanziari e di assistenza tecnica a favore dei beneficiari individuati (in particolare, giovani e donne) e di porsi come soggetto prioritario nella realizzazione delle politiche di sostegno all’occupazione, promosse dal Ministero del Lavoro;
  • Incrementare il livello di capitalizzazione e migliorare la capacità delle CASC di offrire servizi finanziari e di assistenza tecnica ai propri membri (cooperative agricole e piccoli agricoltori), in vista della costituzione della prima Banca di Credito Cooperativo in Palestina;
  • Offrire, direttamente ed indirettamente, strumenti finanziari e di assistenza tecnica a favore dei beneficiari individuati (in particolare, giovani e donne) e di porsi come soggetto prioritario nella realizzazione delle politiche di sostegno all’occupazione, promosse dal Ministero del Lavoro.
Beneficiari: 
  • Piccole e piccolissime imprese palestinesi, singole o in forma associata (cooperative) ed in particolare le start up che hanno maggiori difficoltà ad avviare la propria attività. Il programma dovrà in particolare promuovere la nuova imprenditoria giovanile e femminile, valorizzando a questo proposito le sinergie con altri interventi della Cooperazione Italiana (Programma WELOD 3 in particolare) e con quelli di altri donatori;
  • Le cooperative agricole e le cooperative di credito al settore agricolo (Cooperative Associations for Saving and Credit - CASC), a cui verrà fornita assistenza tecnica specifica oltre alla possibilità di accesso agli strumenti finanziari previsti.

 

10114 START-UP PALESTINE – Strumenti finanziari e Assistenza Tecnica per promuovere l’occupazione e la generazione di reddito in Palestina
10114 START-UP PALESTINE – Strumenti finanziari e Assistenza Tecnica per promuovere l’occupazione e la generazione di reddito in Palestina